MILANO (ITALPRESS) – “Si è trovata la strada dell’accordo tra governo e regioni, quindi il Parlamento non può emendare un accordo che è stato raggiunto da altri. Potrà introdurre delle proposte e dei consigli, potrà dare dei limiti su una pre-intesa, ma su un accordo, una volta sottoscritto, non potrà assolutamente intervenire e introdurre modifiche”. Lo ha ribadito il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, al termine di un incontro con il ministro per i Rapporti con il parlamento, Riccardo Fraccaro, in cui si è discusso, tra l’altro, di autonomia differenziata.

Sull’ipotesi di una crisi di governo nel caso non si esca dallo stallo sulla riforma, Fontana ha sottolineato che “trattandosi di un punto del contratto di governo, non ci sono dubbi che si arriverà all’approvazione dell’autonomia” perché se così non fosse “vorrebbe dire che il contratto di governo è disatteso, ma confido nelle affermazioni del governo, anche del ministro Di Maio, della componente 5 stelle, che ha detto che all’autonomia si deve arrivare”.

(ITALPRESS).